Seminar Dora d’Istria, Florenta, 30 mai 2008

Un seminar dedicat unui proeminent intelectual roman din secolul XIX, care – din pacate – abia acum incepe sa fie descoperit la adevaratele sale dimensiuni (chiar si prezentarea atasata perpetueaza eroarea „originii albaneze”).
Recenta carte a dr-ului Antonio d’Alessandri, organizatorul seminarului, publicata in prestigioasa serie a Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, a pus pentru prima data in evidenta, cu instrumente stiintifice, dimensiunea religioasa a gandiri Elenei Ghica.

G

ABINETTO SCIENTIFICO LETTERARIO G.P. VIEUSSEUX

C

ENTRO ROMANTICO

A

SSOCIAZIONE ITALIANA DI STUDI DEL SUD-EST EUROPEO

(AISSEE)

I

STITUTO PER LA STORIA DEL RISORGIMENTO ITALIANO

Dora d’Istria

intellettuale europea

(1828-1888)

Tra Risorgimento italiano

e Risorgimento balcanico

Seminario di studi

Venerdě 30 maggio 2008

Gabinetto G.P. Vieusseux

Firenze, Palazzo Strozzi, Sala Ferri

Informazioni

Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux

Centro Romantico

Piazza e Palazzo Strozzi, 50123 Firenze

Tel. 055 288342, fax 055 2396743

e-mail centroromantico@vieusseux.fi.it

Venerdě 30 maggio

Ore 15

Presiede

MAURIZIO BOSSI (Centro Romantico del Gabinetto Vieusseux)

A

NTONIO D’ALESSANDRI (Universitŕ Roma Tre) Dora d’Istria fra politica e storia nell’Europa

del Risorgimento

F

RANCESCO GUIDA (Universitŕ Roma Tre) I Principati romeni, i Balcani e il Risorgimento

italiano

F

RANCESCO ALTIMARI (Universitŕ della Calabria) Il movimento culturale arbëresh, l’Albania e

Dora d’Istria

L

UISA ROSSI (Universitŕ di Parma) Dora d’Istria: i viaggi e gli anni fiorentini

L

IVIU BORDAS¸ (Universitŕ di Bucarest) Dora d’Istria e Angelo De Gubernatis: studiosi

tra due Orienti

M

AURIZIO TORRINI (Universitŕ di Firenze) Cultura positivistica e istruzione a Firenze

Dora d’Istria (1828-1888) č lo pseudonimo letterario

della principessa romena di origine albanese

Elena Ghica Koltzoff-Massalsky, intellettuale, scrittrice,

storica, viaggiatrice, studiosa della questione

femminile nei Paesi dell’Europa orientale e occidentale,

sostenitrice dei movimenti nazionali europei e in

particolare di quelli delle popolazioni balcaniche.

Dopo aver vissuto in Russia e in Svizzera scelse come

sua patria adottiva l’Italia, stabilendosi a partire

dal 1870 a Firenze, dove fu proprietaria di uno splendido

villino in via Leonardo da Vinci.

Nella sua opera, ispirata da un sentire laico e

moderno, si ritrovano tematiche quali il rapporto fra

i valori cristiani e il progresso dell’umanitŕ, i problemi

connessi alla rinascita nazionale delle popolazioni

dell’Oriente europeo, la questione del miglioramento

delle condizioni morali e materiali delle donne.

Lasă un răspuns

Completează mai jos detaliile despre tine sau dă clic pe un icon pentru autentificare:

Logo WordPress.com

Comentezi folosind contul tău WordPress.com. Dezautentificare / Schimbă )

Poză Twitter

Comentezi folosind contul tău Twitter. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Facebook

Comentezi folosind contul tău Facebook. Dezautentificare / Schimbă )

Fotografie Google+

Comentezi folosind contul tău Google+. Dezautentificare / Schimbă )

Conectare la %s

%d blogeri au apreciat asta: